Prima squadra

Arrivederci Capitano! Francesco Frosali è del Trapani

Arrivederci Capitano! Francesco Frosali è del Trapani

Il San Donato Tavarnelle comunica che il suo capitano, Francesco Frosali, è stato rilevato dal Trapani, società di Lega Pro. Le prestazioni del difensore giallo blu per la stagione calcistica 2019/2020 si legheranno così ai colori granata per il prossimo campionato.

Il giocatore, bandiera giallo blu, ha firmato un contratto di anno ed è pronto per questa nuova avventura.

In quale categoria, occorrerà attendere al massimo il 16 giugno, quando si terranno le finali playoff di Lega Pro per accedere alla Serie B, dove in questo momento il Trapani Calcio è coinvolto.

“Mi è arrivata una telefonata nelle scorse settimane da parte del direttore sportivo, Gianni Rosati, dove mi è stato chiesto di andare a giocare a Trapani. E’ stata per me una forte emozione, perchè a questa età i treni nella vita passano solo una volta” ha dichiarato il capitano ai canali ufficiali della società.

Nato a Bagno a Ripoli, classe 1993 con 26 anni alle spalle, passate interamente con i colori giallo blu, Frosali saluta la società del San Donato Tavarnelle: “Spero che questo possa essere solo un arrivederci a questa piazza che mi ha accolto da sempre. Abbiamo passato insieme momenti straordinari, dall’Eccellenza fino alla Serie D, passando ad una finale di Coppa Italia Dilettanti. Questi ricordi resteranno per sempre nel mio cuore e in tutti quei compagni che ho avuto la fortuna di poter avere accanto”.

Una menzione a tutto l’ambiente ma c’è una persona che fa vibrare più che mai il cuore del capitano: “Questa grande famiglia che è il San Donato Tavarnelle mi ha visto crescere, da adolescente fino a diventare uomo. In questa cornice giallo blu vorrei fare però un omaggio speciale al presidente Andrea Bacci che per me è un secondo padre. Lui è stato capace di comprendere appieno il valore dell’offerta ricevuta e il fatto che una simile occasione possa essere un punto di crescita importante per la mia carriera. Questa piazza sta dimostrando, oggi più che mai, che si può giocare a pallone in un ambiente sano e qualificato, sognando un grande futuro. Non lascio una squadra bensì una famiglia alla quale auspico un futuro radioso e una stagione esaltante. Da Trapani vi seguirò sempre perché certi colori sono più di una seconda maglia”.