Prima squadra

Il dg Massimo Manganelli si presenta: “Vogliamo alzare l’asticella dei nostri obiettivi”

Il dg Massimo Manganelli si presenta: “Vogliamo alzare l’asticella dei nostri obiettivi”

Presentazione ufficiale per il nuovo direttore generale del San Donato Tavarnelle, Massimo Manganelli, stamane, martedì 12 giugno, allo stadio ‘Pianigiani’ di Tavarnelle val di Pesa.

Il video integrale con le dichiarazioni

La nuova stagione del San Donato Tavarnelle partirà ufficialmente il 25 luglio e nell’attesa la società è al lavoro per consegnare a mister Fusci una rosa di assoluto spessore.

Vorrei ringraziare innanzitutto la Rignanese per gli anni trascorsi, colori che mi hanno permesso di realizzare qualcosa di importante. Adesso il mio presente si chiama San Donato Tavarnelle, squadra che ho nel cuore e che ha visto trascorrere qui la mia infanzia. La società ha dimostrato sin dai primi contatti grande interesse nei miei confronti e questo fa sempre molto piacere. Ai tifosi garantisco il mio impegno e la massima dedizione per arrivare un gradino più in alto in classifica.

Adesso è già tempo di pensare alla rosa e al futuro

Questa società è fra le prime 5 a livello dilettantistico in Toscana, grazie a strutture di grande livello. Ci sono stati molti cambiamenti che hanno portato miglioramenti e immagazzinato progressi. Ero presente l’anno della fusione fra le due realtà calcistiche del territorio, una decisione che ha permesso di migliorare sensibilmente il livello del settore giovanile e lo stesso modo di pensare il calcio

Dopo una finale di Coppa Italia e una salvezza conquistata con 4 giornate di anticipo, si tracciano gli obiettivi per la prossima stagione

Si può e si deve alzare l’asticella di questa squadra perchè di fronte c’è un organico di prim’ordine. Ci sono le basi per fare qualcosa di veramente importante, senza dimenticare che questo gruppo si è reso conto in questa stagione della sua forza.

 Manganelli ha incontrato tutti i giocatori in attesa di prendere le decisioni del caso

Dalla prossima settimana i giocatori cominceranno a ricevere le conferme ma il nostro intento è quello di non smobilitare un gruppo che ha dimostrato ottime qualità. Le conferme che posso ufficializzare al momento sono quelle di capitan Caciagli e Colombini. Pochi ritocchi come qualche fuori quota e l’inserimento di quote del 2000. Servirà una rosa di 20 giocatori, distribuiti fra 10 in quota e 10 fuori. In porta è nostra ferma intenzione puntare su un 99 o 2000. Pozzi? Dobbiamo incontrarci.

Settore giovanile e scuola calcio, due pezzi da 90 per i gialloblu

Il mio interlocutore si chiama Leonardo Massai e lui sta svolgendo in maniera impeccabile il suo ruolo. Se è vero che in questo momento sono concentrato sulla prima squadra, è altrettanto importante far sapere che dal settore giovanile si possono cogliere quegli elementi che un giorno faranno parte