Prima squadra

Le prime parole di mister Malotti: “Tanto da fare ma grande volontà”

Le prime parole di mister Malotti: “Tanto da fare ma grande volontà”

Presentarsi con i 3 punti e togliere subito le castagne dal fuoco. E’ la concretezza che ha messo in campo in pochi giorni Roberto Malotti, neo mister del San Donato Tavarnelle, dopo l’esonero di Simone Marmorini.

Il tecnico fiorentino è consapevole che c’è da fare ancora molto ma tesse le lodi all’impegno e al sacrificio della squadra: “Non ho visto un gioco spumeggiante, forse più confusione, ma questa partita era molto importante e da non sbagliare. Servirà un atteggiamento diverso in futuro, dove comincerò a lavorare anche perché quanto fatto fin qui dal precedente allenatore è una ottima base”.

Da pochi giorni immerso nei colori gialloblu, le sensazioni sono positive: “Tutti si sono messi a disposizione, mettendomi in condizione di poter lavorare sin da subito al meglio. Da questa partita ho già avuto alcune indicazioni ma servirà un po’ di tempo per avere una completa infarinatura della squadra”.

Su Regoli, con lui ai tempi della San Giovannese: “E’ un giocatore che è bloccato da alcuni suoi limiti, forse più di testa che altro. Può fare il salto di qualità e ambire a categorie come la serie B”.

Su Di Vito versione trequartista: “Può rendere molto quando spinge il proprio corpo verso la porta avversaria, credo che quello può essere il suo ruolo e se continuerà ad interpretarlo nella maniera giusta la sua importanza crescerà ulteriormente in questa squadra”.