Prima squadra

Post Monterosi, le interviste: Venturi, Brenna e Nannelli

Post Monterosi, le interviste: Venturi, Brenna e Nannelli

Nel post gara di San Donato Tavarnelle sono intervenuti nell’ordine mister Simone Venturi, il difensore Duccio Brenna e il portiere Alex Nannelli

Le parole di Venturi

“Siamo stati bravi a preparare una partita delicata contro una squadra forte come il Monterosi. La squadra arrivava da una sconfitta e pessima prestazione di Scandicci e la strigliata che ho sortito ha avuto i suoi effetti. Abbiamo lottato e questo è ciò che conta prima di tutto, perché si può perdere ma con il coltello fra i denti. Questo risultato fa felice la piazza, i tifosi e la dirigenza che tengono molto a questa coppa”.

Le parole di Brenna

“Festeggiamo nel migliore dei modi il mio compleanno (sorride), era importante ripartire con il piede giusto dopo il passo falso di Scandicci e lo abbiamo fatto dopo un avvio non felice di giornata oggi con il Monterosi. Il vero San Donato Tavarnelle è quello visto nella ripresa, quando lavora di squadra. Dopo la sconfitta con lo Scandicci ci siamo guardati negli occhi, desiderosi di ripartire e quel risultato ci ha segnato profondamente. Il mio rigore? Ero tranquillo, convinto di segnare per la squadra e per Regoli, Frosali e Tetteh, sempre con voi. Vorrei dedicare a loro la vittoria”.

Le parole di Nannelli

“Non c’è dubbio, ci siamo riscattati. Devo imparare dagli episodi e sono qui per migliorarmi e crescere. Il mio è stato un inserimento arrivato in punta di piedi, senza presunzione in un bel gruppo. Una prestazione importante, da squadra, contro un avversario altrettanto competitivo”.